CuteFish OS – Con kde Plasma e librerie QT per una grafica accattivante e buone prestazioni



Troppe alternative diluiscono le risorse, rendendo più difficile per Linux competere con i prodotti commerciali, ma permettono anche di scegliere ciò che più si adatta alle proprie esigenze e preferenze.
Oggi vedremo uan nuova distribuzione basata su Framework KDE, librerie QT e KDE Plasma per ottenre un Desktop Enviroment molto curato e un sistema molte reattivo.
Gli aggiornamenti sono al primo posto per cui lo rendono un sistema molto affidabile.

CuteFish OS: https://cutefishos.com/
I miei Link: https://linktr.ee/techpaolo
Il Gruppo “Revolution OS Italia”: https://t.me/revos_ita

7 thoughts on “CuteFish OS – Con kde Plasma e librerie QT per una grafica accattivante e buone prestazioni

  1. Peccato non usino una base LTS per questa distro. Potrebbero usare come base KDE Neon invece di Ubuntu non LTS e fare i dovuti adattamenti in modo da avere sempre l'ultima versione di Plasma ma su base LTS.
    Complimenti per il video.

  2. Skanlite è un programma per la gestione dello SCANNER, presente nelle stampanti mutifunzione. Io lo uso sulla mia Epson SX410, che oltre a stampare fogli, ha uno scanner per fogli A4

  3. Paolo, grazie mille per il video! Sembra essere una distribuzione ben fatta, non un semplice scimmiottamento del sistema Mac. Io provengo da un sistema Windows però non posso negare la superiorità di alcune idee, ad esempio, i tre pallini delle finestre: il cervello non si sforza nel distinguere delle forme diverse (una x, un quadrato ed una linea) e non si confonde nel distinguere delle forme identiche grazie a tre colori ben distinti. Per me è una genialiata, tanto che è la prima modifica che faccio. Questa distribuzione sta mettendo in discussione la decisione di aver installato Fedora 34 KDE proprio ieri. Spero ci sia un modo per replicare il "system menu" (quello con i tasti per il bluetooth, il wifi, il tasto di spegnimento) e la "griglia delle app" perchè sono delle soluzioni pulite, ben congeniate. Il "system menu", in particolare, è molto più comodo di avere un'icona per ogni singolo componente. Comunque sia sono veramente soddisfatto di KDE plasma. Non credo che ritornerò indietro con Gnome. Già il solo e semplice fatto di poter rinominare un file dopo aver cliccata una seconda volta sul nome (come con Windows) mi ha reso strafelice. Oppure la possibilità di poter nascondere delle directory dal pannello laterale del file manger (es. immagini, musica, video, scaricati). Cose non possibili con Gnome…

    Grazie ancora per questo video. E' stato di grande spunto!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *